Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Siamo ancora in piena stagione per quello che riguarda gli asparagi.. e allora  perché non approfittarne? Ecco la mia versione degli involtini di tacchino con asparagi.

L’asparago accompagna bene ogni genere di piatto, dagli antipasti ai contorni, come frittate e torte salate, fino ai primi piatti.
Mentre per zuppe o risotti la varietà bianca è ottimale, le frittate si sposano al meglio con gli asparagi selvatici raccolti nei boschi (puoi passarli prima alcuni minuti in padella per attenuare il caratteristico sapore molto forte).

L’asparago è povero di sodio e ricco di sali minerali quali calcio, fosforo, magnesio, potassio, e vanta anche riconosciute proprietà diuretiche e depurative.
L’apporto nutritivo si completa con il buon contenuto di vitamine C (particolarmente nella varietà verde) e B9.

Gli asparagi vanno consumati freschi, si conservano in frigo, nel ripiano più fresco, per due giorni al massimo.

Ma veniamo alla ricetta, avendo appena comprato delle fettine di tacchino che di solito faccio semplicemente alla piastra e dei freschissimi asparagi, ho deciso di unire questi due ingredienti per realizzare un classico della cucina italiana: l’involtino!

Gli involtini di tacchino con asparagi sono un piatto semplicissimo da realizzare, puoi anche sbizzarrirti nelle varianti, utilizzando anche altri tipi di carne o pesce.

Cucina Con Cinzia i tuoi involtini di tacchino con asparagi!

 

Involtini di tacchino con asparagi

INVOLTINI DI TACCHINO CON ASPARAGI

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 20 minuti
Tempo totale: 35 minuti
Porzioni: 4 persone
Stampa

Ingredienti

  • 600 gr fettine di tacchino sottili
  • 1 mazzo di asparagi
  • 1 cipollotto
  • ½ bicchiere di vino
  • sale q.b.
  • olio q.b.

Istruzioni

  1. Lava bene gli asparagi e tagliali a rondelle, lasciando invece integre le punte con un pezzo di gambo, circa 10-12 cm, più o meno la metà dell’asparago intero.

  2. Metti a bollire dell’acqua salata in un tegame, versa le rondelle degli asparagi e le punte, cuoci per non più di 5 minuti.

  3. Prendi le fettine di tacchino, lavale sotto l’acqua corrente ed asciugale con del panno carta. Io questa operazione la faccio sempre sia con la carne che con il pesce, anche con i prodotti confezionati.

  4. Allarga bene le fettine sopra il piano di lavoro, se dovessero risultare troppo spesse, puoi sempre batterle un pochino tra due fogli di carta forno per renderle più sottili.

  5. Spargi sopra ognuna di essa un pizzico di sale e se vuoi anche delle spezie a piacere.
    ingredienti involtini
  6. Frulla con il minipimer le rondelle di asparagi in un contenitore alto e stretto con un goccio di acqua di cottura.

  7. Disponi due o tre punte di asparago sopra ogni fettina di tacchino e arrotolale, formando un involtino. Chiudilo con uno stecchino oppure con dello spago.

  8. Pulisci il cipollotto e taglialo a rondelle.

  9. In una grande padella o casseruola mettere un filo d’olio e fai rosolare il cipollotto tagliato a rondelle.

  10. Quando il cipollotto ha preso colore inserisci anche gli involtini di tacchino, rosola da entrambi i lati.

    cottura involtini di tacchino con asparagi
  11. Aggiungi il vino e lasciare sfumare a fiamma media.

  12. A questo punto inserisci anche la crema di asparagi ottenuta con le rondelle frullate e lascia insaporire solo qualche minuto.

  13. Servi con la salsina sopra ogni involtino.

Note

Consiglia di Cinzia: Puoi preparare gli involtini di tacchino in anticipo e cuocerli puoi al momento di mangiare, oppure cucinarli e riscaldarli in padella al momento di servirli. Ricordati che puoi fare gli involtini con la carne o il pesce a te concessa.

Ottimo secondo, si sono tutti leccati i baffi!

Ho servito gli involtini di asparagi insieme alle nuvole di uova, realizzando così una cena super golosa.

Per la gli involtini di tacchino con asparagi ho utilizzato i seguenti prodotti e utensili:

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments