Qui sotto trovi

FRUTTA E VERDURA DI OTTOBRE:

L’autunno è arrivato, il sole caldo dei pochi giorni estivi inizia a diminuire la sua intensità in favore del primo cambio di temperature. Le giornate di pioggia si alternano a quelle di sereno, ma il clima autunnale ha fatto pienamente il suo ingresso.

Il corpo si prepara a proteggersi dai primi freddi trovando un valido aiuto e sostegno nella frutta e nella verdura del mese di ottobre. Primizie, novità importanti utili per fare una spesa sana, nutriente e ricca di energia.

Ottobre, tempo di castagne, zucca e mele. Ma anche della raccolta delle olive e della fine della vendemmia. Sui banchi dei mercati i prodotti di fine estate lasciano il posto a quelli autunnali, ricchi di proprietà organolettiche e nutrienti, che ci accompagneranno per qualche mese preparandoci ad affrontare i primi freddi.

Anche questo mese porta con sé un tesoro di prodotti, seguiamo la stagionalità: così facendo il nostro organismo ne giova, e con lui anche la Terra. Cambio di guardia sui banchi del mercato, dove l’autunno è annunciato da barbabietole, catalogna, cavolo cappuccio, radicchio rosso, valeriana, verza, ma la regina del mese è sicuramente la zucca.
Ottobre è anche il mese dei prodotti del bosco: funghi, tartufi e castagne raggiungono in questo periodo il massimo.

Anche il reparto frutta gode, durante il mese di ottobre, di una saporita prosperità, troviamo subito il cachi. Morbido, da mangiare al cucchiaio, oppure ben sodo, da sbucciare come una mela, il cachi è uno dei tesori di questa stagione. Insieme all’uva, ovviamente, e agli ultimi fichi e fichi d’India, senza dimenticare i melograni, che si rivelano un jolly in cucina (provali in insalate o con la carne, ma non mancare di berne il succo) e le mele, che maturano proprio in questo periodo.

Ti ricordo che secondo il dott. Mozzi un consumo abbondante di frutta è tutt’altro che salutare e può avere ripercussioni negative sulla salute, in quanto contiene notevoli quantità di fruttosio, ma consumare frutta di stagione è certamente un modo per ridurre gli effetti negativi.

Il mare di Ottobre, che ci limitiamo per lo più ad ammirare da lontano, ci regala tante specie saporite ma dai grassi contenuti, come anguille, cefali, sogliole e ombrine. Sui banchi del pesce in questo mese si possono trovare anche alici, dentici, gallinelle, naselli, rombi chiodati, saraghi, triglie. Tutte varietà che si possono cucinare in maniera leggera e veloce, senza coprire il loro delicato sapore con condimenti eccessivi.
Come ho più volte sottolineato anche il settore ittico segue un proprio percorso stagionale, strettamente legato al periodo di riproduzione dei pesci. Diventa importante e fondamentale informarsi sulle specie marine che abbondano nei determinati periodi dell’anno, in modo tale da salvaguardare un patrimonio dall’inestimabile valore. 

Cerca la tua frutta e verdura benefica di Ottobre.

GRUPPO 0:

Tra gli alimenti benefici per il gruppo 0 troviamo il Porro, da consumarsi in autunno ed inverno. Hanno proprietà terapeutiche benefiche nei confronti della gola e del sonno.

porro

La parte che normalmente si mangia è quella bianca finale, mentre quella verde viene di solito scartata. Questa è ottima se consumata in minestre, vellutate e risotti e va ricordato che, rispetto alla parte centrale, ha una maggiore concentrazione di vitamine. Ancora meglio se il porro viene consumato crudo, in insalata per esempio, così a sfruttare al meglio i valori nutrizionali.

 

ORTAGGI GRUPPO 0

  • barbabietole
  • bietole a costa
  • catalogna
  • cavolo cappuccio
  • funghi
  • radicchio rosso
  • rucola
  • valeriana
  • verza
  • zucca

FRUTTA GRUPPO 0

 

  • cachi
  • castagne
  • fichi
  • fichi d’india
  • melagrane
  • mele
  • uva

Il gruppo 0 è quello che patisce di più i danni del fruttosio il Dott. Mozzi consiglia di non eccedere con la frutta e consumarla preferibilmente nella prima parte della giornata.

PESCI GRUPPO 0

  • benefici:  sogliola,  naselli
  • neutri: anguilla, alici, triglie
  • da testare: cefalo, dentice, ombrine, gallinelle, rombi chiodati, saraghi

GRUPPO A:

La zucca ha delle importanti proprietà nutritive, benefiche e terapeutiche. Può essere considerata l’ortaggio autunnale per eccellenza e viene spesso impiegata per la preparazione di numerose ricette. In effetti non dovrebbe mancare mai sulla nostra tavola, perché è un’ottima fonte di vitamine e di sostanze antiossidanti. In modo particolare la zucca fornisce al nostro organismo il betacarotene, indispensabile per la formazione della vitamina A.

Della zucca possono essere consumati anche i semi, dopo averli accuratamente sciacquati, asciugati e tostati, per via del loro prezioso contenuto di lecitina, tiroxina, fosforo, vitamina A e vitamine del gruppo B.

zucche

Ottima consumata lessa come contorno o utilizzata per la preparazione di una vellutata o di una zuppa dalle spiccate proprietà benefiche per l’intestino.

 





ORTAGGI GRUPPO A

  • barbabietole
  • bietole a costa
  • catalogna
  • funghi
  • radicchio rosso
  • rucola
  • valeriana
  • verza
  • zucca

FRUTTA GRUPPO A

 

  • cachi
  • castagne
  • fichi
  • fichi d’india
  • melagrane
  • mele
  • uva

PESCI GRUPPO A

  • benefici:
  • neutri:
  • da testare: sogliola, cefalo, dentice, ombrine, gallinelle, rombi chiodati, saraghi, triglie.

GRUPPO B:

Il cavolo cappuccio è una pianta coltivata spesso nell’orto, non richiede particolari accortezze e può essere usato per varie ricette. Questo ortaggio possiede numerose sostanze benefiche per il nostro organismo: è ricco di fibre, beta-carotene, antiossidanti, potassio. Alcuni studi hanno dimostrato come contenga ferro e calcio in quantità superiori rispettivamente alla carne rossa e al latte.

cavolo

Un piatto leggero è pronto per essere servito in pochissimi minuti consiste nella cottura nella wok, facendo scaldare l’olio ed il cavolo fino ad ammorbidirlo. Aggiungere i semi di sesamo insieme alla salsa di soia, mescolare e servire.

 

ORTAGGI GRUPPO B

  • barbabietole
  • bietole a costa
  • catalogna
  • cavolo cappuccio
  • funghi
  • radicchio rosso
  • rucola
  • valeriana
  • verza

FRUTTA GRUPPO B

  • cachi
  • castagne
  • fichi
  • mele
  • uva

 

PESCI GRUPPO B

  • benefici:  sogliola, naselli
  • neutri: triglie
  • da testare: dentice, cefali, ombrine, gallinelle, rombi chiodati, saraghi

OLIO D'IPERICO 100 ml Olio di Erba di San Giovanni
2 Recensioni
OLIO D'IPERICO 100 ml Olio di Erba di San Giovanni
  • L'Erba di San Giovanni, l'erba "magica" per eccellenza, viene da sempre utilizzata -...
  • Estratto oleoso di iperico 5:1, ottenuto per macerazione delle sommità fiorite fresche.
  • Olio Vegetale - Oleolito di Iperico - 100ml

GRUPPO AB:

 

La barbabietola rossa si distingue per la ricca presenza di sali minerali e di vitamine. La sua composizione è costituita prevalentemente da acqua. Una barbabietola rossa contiene sali minerali quali sodio, calcio, potassio, ferro, magnesio e fosforo.

barbabietola

Anni fa la barbabietola rossa è balzata agli onori della cronaca perché alcuni studi descrissero le proprietà e gli effetti benefici che questo ortaggio poteva avere nel contrastare il tumore al colon.

La barbabietola rossa è innanzitutto un vegetale con ottime proprietà rinfrescanti e rimineralizzanti ed è in grado di attenuare le infiammazioni che riguardano l’apparato digerente.

Se sei curioso e vuoi portarla sulla tua tavola prova la facile ricetta della mousse di barbabietola o il colorato e gustoso risotto alla barbabietola rossa.

 

ORTAGGI GRUPPO AB

  • barbabietole
  • bietole a costa
  • catalogna
  • cavolo cappuccio
  • funghi
  • radicchio rosso
  • rucola
  • valeriana
  • verza
  • zucca

FRUTTA GRUPPO AB

  • cachi
  • castagne
  • fichi
  • fichi d’india
  • melagrane
  • mele
  • uva

 

PESCI GRUPPO AB

  • benefici: naselli
  • neutri: sogliola, ombrine
  • da testare: anguilla, cefalo,  alici, dentici, gallinelle, rombi chiodati, saraghi, triglie

Comments

comments