Qui sotto trovi
Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

L’idea di queste polpette di tacchino in stecco mi è nata un pomeriggio in cui avevamo degli amici a casa e stavamo in realtà parlando di lavoro, quindi la discussione si è protratta per parecchio, finchè ho deciso di preparare una “merenda sinoira”. Qui in Piemonte è considerato una specie di aperitivo che arriva tra la merenda e la cena, ma si situa a metà tra i due concetti anche a livello quantitativo, quindi bella sostanziosa.

Volevo preparare delle polpettine, ma mi sembrava brutto prenderle con le mani e sporcarsi, così ecco l’idea degli stecchi del gelato, con questo semplice stratagemma delle semplici polpette light oltre ad esser molto belle da vedere sono anche comode da mangiare, il classico “due piccioni con una fava”. 

Queste polpette di tacchino sono talmente buone che bisognerebbe farne a vagonate, perchè una tira l’altra. Quindi se anche tu decidi di farle per un aperitivo preparane tantissime, con semini diversi per ogni tipo di polpetta in stecco, vedrai che successone, sia con i grandi che con i più piccoli.

Ho usato solo semi di papaverosemi di sesamo ma tu puoi spaziare ed usare i semi che più preferisci o fare ogni polpetta con una varietà di semi diversa, o anche senza nulla.

Gli stecchini da gelato li ho comprati online con meno di 5 euro, e ce ne sono 100.

Le polpette in stecco le ho accompagnate con la maionese fatta al momento, mentre le polpette cuocevano, oltre a olive e crechers di piselli, che non mi mancano mai.

Infila il grembiule e vieni a cucinare con me.

Cucina Con Cinzia le tue polpette di tacchino in stecco!

polpette di tacchino in stecco

POLPETTE DI TACCHINO IN STECCO

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 30 minuti
Tempo totale: 45 minuti
Porzioni: 4 persone
Chef: Cinzia
Stampa

Ingredienti

  • 500 gr di macinato di tacchino
  • 1 uovo di gallina
  • 20 gr di farina di piselli
  • ½ spicchio d’aglio
  • 20 gr di prezzemolo
  • qb sale rosa dell’himalaya
  • qb semi di sesamo
  • qb semi di papavero
  • stecchini di legno da gelato

Istruzioni

  1. In una ciotola metti la trita di tacchino, fai un buco al centro ed inserisci l’uovo, un pizzico di sale, ½ spicchio d’aglio tritato con il prezzemolo e la farina di piselli.
  2. Io ho impastato tutto con il bimby inserendo nel boccale tutti gli ingredienti e azionando per 1 minuto a velocità 4 modalità antiorario.
  3. Con le mani mischia bene il composto finchè tutti gli ingredienti sono amalgamati. Se è troppo appiccicoso incorpora qualche cucchiaio di farina.
  4. Prendi una piccola parte della trita e allargala nella mano, mettici nel centro lo stecchino di legno e chiudi bene la trita formando una polpetta un po allungata, tipo gelato, facendo fuoriuscire metà dello stecchino. Continua così fino ad esaurimento dell’impasto.
  5. Passa una polpetta in stecco per volta in un piattino in cui avrai messo i semi di sesamo o papavero e fai aderire bene i semini.
  6. Posa le polpettine sopra una pirofila ricoperta da carta forno, versaci un filo d’olio e metti in forno a 180° per 15 minuti, gira ora le polpette in stecco e cuoci altri 15 minuti o finchè le vedi ben rosolate.

  7. Tirale fuori dal forno e servi immediatamente le polpette in stecco ancora calde.
  8. Io le ho servite con maionese e sono andate a ruba.

Note

Consiglio di Cinzia: Conserva le polpette in stecco in un contenitore ermetico in frigo per qualche giorno.

Per la polpette di tacchino in stecco ho utilizzato i seguenti prodotti e utensili:

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments