Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Capita difficilmente che io ed il mio compagno riusciamo a farci un pranzo da soli, senza i bambini. Così, quando stamattina tutti mi comunicano che sarebbero andati dai vari amichetti a pranzo ho organizzato un pranzetto intimo e afrodisiaco, riso venere con asparagi.

Una ricetta vegetariana e, al tempo stesso vegana, insolita e appetitosa,

Il riso Venere è un tipo di riso integrale di color viola molto scuro; non a caso, viene anche detto riso nero. Differentemente da altre varietà di riso integrale, il riso Venere si avvale di una caratteristica nutrizionale, unica nel suo genere. Infatti, quello nero deve il suo aspetto cromatico alle ottime quantità antociani (gli stessi dei mirtilli), molecole dal potere antiossidante, antitumorale, ecc.

Profumato, colorato, versatile, senza glutine… l’unica la pecca del riso venere è il lunghissimo tempo di cottura, ma se inizi la cottura del riso mentre fai altro, non te ne accorgi nemmeno.

L’arrivo della primavera è il periodo migliore per acquistare gli asparagi al mercato, quando effettui l’acquisto verifica che i germogli siano freschi ed in buone condizioni, sodi e integri.
Se devi conservarli metti gli asparagi in frigorifero nel cassetto dedicato alla verdura avvolti in un panno leggermente inumidito in maniera che possano resistere fino ad un massimo di 3-4 giorni.

Gli asparagi hanno tantissime qualità diuretiche e disintossicanti, oltre a contenere numerose vitamine. Ma anche loro hanno un difetto, é noto che gli asparagi contengono una sostanza molto aromatica, detta asparagina, che viene eliminata con l’urina, dandone il caratteristico odore.

L’Asparagina è un aminoacido a basso peso molecolare che dallo stomaco passa subito nel torrente circolatorio in 10 minuti e da qui al rene che lo elimina prontamente aromatizzando le urine emesse dopo poco tempo. E’ comunque innocuo e blandamente diuretico.

Uniamo questi due alimenti, il riso venere e gli asparagi in un unico gustoso primo piatto.

Cucina Con Cinzia il tuo riso venere con asparagi!

 

riso venere con asparagi

RISO VENERE CON ASPARAGI

Preparazione: 15 minuti
Cottura: 45 minuti
Tempo totale: 1 ora
Porzioni: 2 persone
Chef: Cinzia
Stampa

Ingredienti

  • 150 gr riso venere
  • 1 mazzetto asparagi

Istruzioni

  1. In una pentola capiente metti a bollire l’acqua per la cottura del riso. Appena bolle mettici il sale e versateci dentro il riso Venere. Il riso deve cuocere in acqua bollente per 40 minuti.
  2. Sciacqua gli asparagi sotto l'acqua corrente eliminando eventualmente qualcuno troppo rovinato e sistemali su un tagliere. Taglia con un coltello la parte finale del gambo degli asparagi, più dura. Pelare il gambo con un pelapatate per rimuovere la parte più dura e legnosa ed eliminare eventuali filamenti.
  3. Sciacquare nuovamente gli asparagi ed asciugarli tamponandoli con un canovaccio da cucina. Lega gli asparagi in un mazzetto con uno spago da cucina in modo che si mantengano in verticale. Mettili nel cestello di un’asparagera che avrai riempito per i 2/3 di acqua salata e portata a ebollizione. Le punte degli asparagi, la parte più delicata, dovranno rimanere fuori dall’acqua perché sarà lo stesso vapore a cuocerle.
  4. Cuoci così gli asparagi per 8-10 minuti, gli asparagi dovranno risultare teneri ma compatti. Quando sono pronti, scolali delicatamente, conservando un po di acqua di cottura.
  5. Taglia i gambi a pezzettini e lascia le punte da parte, ti serviranno per la decorazione del piatto di portata.
  6. Metti i gambi tagliati in un contenitore alto e stretto, aggiungi mezzo mestolo di acqua di cottura degli asparagi stessi e frullali con il minipimer, oppure usa un frullatore.
  7. Quando è pronto scola il riso e mettilo in una casseruola con la crema ottenuta dagli asparagi. Amalgama pochi minuti ed aggiungi qualche punta.
  8. Con l’aiuto di un coppa pasta prepara la porzione di riso in ogni piatto e guarnisci con le punte messe da parte.

Note

I Consigli di Cinzia: Volendo puoi cuocere il riso venere con la pentola a pressione, riducendo il tempo di cottura a 20 minuti.  

Un primo leggero ma sostanzioso, io ho proseguito con un secondo di pesce, giusto per rimanere nel tema afrodisiaco.

Naturalmente il pranzo romantico  è finito in fretta ed i ragazzi sono arrivati subito dopo, ma a volte bastano pochi momenti da soli per ritrovare la tenerezza tra di noi.

Per il riso venere con asparagi ho usato i seguenti prodotti e utensili:

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments