Qui sotto trovi

Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Adoro i cetrioli, li mangerei tutti i giorni e a tutte le ore, oggi ho deciso di farti vedere come preparo la SALSA TZATZIKI SENZA LATTICINI.

La salsa tzatziki è il condimento forse più conosciuto della Grecia, a base di yogurt e cetrioli: questa salsa è facilissima da preparare in casa, viene utilizzata come accompagnamento per piatti di carne, pesce o anche verdure. Perfetta nel periodo estivo per il suo sapore deciso e fresco del cetriolo, l’ingrediente principale di questa salsa.

Il cetriolo è un ortaggio dal sapore delicato e il profumo fresco, si consuma freddo e privato della buccia. Nelle insalate, in vellutate di verdure fredde o semplicemente da solo, è un ottimo “spezza fame”, ma vanta anche tante altre proprietà.

E’ un eccezionale alimento depurativo ed un ottimo alleato contro la ritenzione idrica, che causa la cellulite.

Io ho pensato di lasciarti una ricetta della salsa tzatziki molto semplice e che si avvicinasse maggiormente alla ricetta originale.

Nella ricetta tradizionale della salsa tzatziki invece che la menta è previsto dell’aneto. Io non lo amo molto e preferisco aggiungere la menta che dona freschezza alla salsa tzatziki senza latticini.

Naturalmente invece dello yogurt greco ho utilizzato uno yogurt senza latte vaccino ed ho quindi scelto uno yogurt di soia senza zucchero.

Puoi decidere di grattugiare il cetriolo anche con tutta la buccia anche se in questo caso la salsa potrebbe avere un sapore un poco più amaro.

Cucina Con Cinzia la tua salsa tzatziki senza latticini!

TZATZIKI SENZA LATTICINI

Preparazione 5 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 6 persone
Chef Cinzia

Ingredienti

  • 250 gr yogurt di soia
  • 2 cucchiai olio
  • 1 spicchio aglio
  • 6/7 foglioline menta fresca
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaino limone spremuto
  • 1 pizzico di sale

Istruzioni

Preparazione senza il bimby:

  1. Prima di tutto lava e spunta il cetriolo.
  2. Con la punta rimossa sfrega con un movimento circolare l’estremità del cetriolo stesso. Mia nonna mi ha insegnato fin da piccola a fare questo gesto, in questo modo si elimina il suo sapore amarognolo e lo si rende più digeribile.
  3. Quindi privarlo della buccia e grattugialo grossolanamente.
  4. A questo punto mettilo in un colino e lascia scolare l’acqua di vegetazione per almeno un’ora.
  5. Dopodiché strizzalo e mettilo in una ciotola.
  6. Nel frattempo trita l’aglio finemente fino a ridurlo alla consistenza di una crema, aiutati con il mortaio o con un frullatore.
  7. In una terrina versa lo yogurt, l’aglio e il cetriolo.
  8. Aggiungere l’olio a filo e il succo di limone e mescola con un cucchiaio o una frusta. Per finire, aggiustare di sale e insaporisci con un po’ di menta tritata.
  9. Mescola bene, fino ad ottenere una salsa tzatziki omogenea e metti a riposare in frigorifero per almeno un’oretta prima di consumarla.

Preparazione con il bimby:

  1. Lava e spunta il cetriolo e con la punta rimossa sfrega con un movimento circolare l’estremità del cetriolo stesso. Mia nonna mi ha insegnato fin da piccola a fare questo gesto, in questo modo si elimina il suo sapore amarognolo e lo si rende più digeribile.
  2. Metti nel boccale il cetriolo sbucciato e trita per 20 secondi a velocità Metti a scolare nel cestello per un’oretta..
  3. Metti nel boccale pulito e asciutto l’aglio, la menta e trita per 25 secondi a velocità Raccogli sul fondo con una spatola.
  4. Aggiungi olio, yogurt, limone, sale, il cetriolo e mescola per 30 secondi a velocità 5.
  5. Versa la salsa in una ciotola, copri con la pellicola trasparente.
  6. Conserva in frigo fino al momento di portare in tavola.
  7. Servi la salsa tzatziki su fette di pane di quinoa tostato oppure come accompagnamento per carne e pesce, ma a me piace molto anche insieme a verdura e insalata.

Note

Consiglio di Cinzia: la salsa tzatziki senza latticini va servita fredda. L’ideale sarebbe lasciarla riposare in frigorifero per una mezz’ora. Sempre in frigorifero, messa in un contenitore di vetro, si può conservare anche per un paio di giorni.

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments