Qui sotto trovi

Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Oggi ti propongo una variante del classico tiramisù, di cui ti ho già dato la ricetta, sia dei savoiardi fatti in casa che del tiramisù classico con caffè, prepariamo il tiramisù ai mirtilli senza glutine e senza latticini.

In estate fa piacere gustare un dolce più fresco, ed io ho scelto i mirtilli, un frutto estivo che adoro e che è ricco anche di proprietà benefiche, è un antiossidante naturale, un disinfettante delle vie urinarie, quindi per chi soffre spesso di cistiti è l’ideale, e poi una proprietà molto interessante, aiuta chi ha problemi di memoria, quindi mi sa che devo mangiarne tantissimi, dato che ultimamente sono un po smemorata.

E allora via alla ricetta del tiramisù ai mirtilli, prima di tutto devo preparare i savoiardi, leggi bene la mia ricetta in cui ti spiego passo passo come realizzarli con farina di quinoa. Con questo caldo ti consiglio di prepararli la sera prima, sfruttando così il fresco della sera e facendoli raffreddare bene fino al giorno dopo, in questo modo ci metterai pochissimo tempo per concludere la tua ricetta.

Se invece vuoi usare i pavesini, che sono solo più sottili e più piccoli, ma sempre buonissimi, guarda la ricetta che ho pubblicato qualche tempo fa.

Per la farcitura invece ho usato della ricotta di mandorle, dato che avevo giusto preparato il giorno prima del buonissimo latte di mandorle, i miei bambini ne vanno matti ed era un po che non lo facevo. Se non hai voglia di preparare la ricotta di mandorle puoi usare dello yogurt di soia o, se non ti dà fastidio, della ricotta vaccina.

Cucina Con Cinzia il tuo tiramisù ai mirtilli

 

TIRAMISU’ AI MIRTILLI SENZA GLUTINE E SENZA LATTICINI

Preparazione 30 minuti
Porzioni 6 Persone
Chef Cinzia

Ingredienti

Ingredienti per i savoiardi

  • 3 uova
  • 20 gr zucchero semolato
  • 80 gr farina di quinoa
  • 1 fialetta aroma di mandorle
  • qb qb zucchero a velo
  • qb qb zucchero semolato

Ingredienti per il tiramisù

  • 3 uova
  • 50 gr zucchero semolato
  • 200 gr ricotta di mandorle o yougurt di soia o yougurt di soia
  • 100 gr mirtilli

Istruzioni

Prepariamo i savoiardi

  1. Per preparare i savoiardi di quinoa inizia dividendo con attenzione i tuorli delle uova dagli albumi.
  2. Prendi due ciotole e in una, con l’aiuto di una frusta elettrica, monta i tuorli con lo zucchero fino a che saranno chiari e gonfi.
  3. In un’altra ciotola monta gli albumi a neve ferma.
  4. Incorpora delicatamente metà degli albumi al composto di tuorli, poi unisci la farina setacciata facendola cadere lentamente, sempre mescolando delicatamente, in modo da amalgamarla perfettamente.
  5. Unisci ora l'altra metà degli albumi mescolando delicatamente con una spatola in modo da non smontarli, unisci anche l’aroma di mandorla.

Se usi il bimby:

  1. Inizia montando gli albumi. Posiziona la farfalla nel boccale ed inserisci gli albumi con un pizzico di sale.
  2. Imposta per 3 minuti a 37° a velocità Controlla dal foro quando gli albumi sono ben montati.
  3. Metti da parte ed inserisci, senza sciacquare il boccale, i tuorli con lo zucchero.
  4. Monta per 10 minuti a 37° a velocità 4.
  5. Ora versa delicatamente ed un po per volta i tuorli montati nella ciotola in cui avevi riposto gli albumi e mescola con una spatola.
  6. Aggiungi la farina setacciata e l’aroma di mandorle e mescola dal basso verso l’alto fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  7. Al termine otterrai un impasto gonfio e sodo, questo permetterà ai biscotti di mantenere la caratteristica forma durante la cottura.

Inforniamo i biscotti:

  1. Riempi la sac a poche senza beccuccio con l’impasto ottenuto.
  2. Fodera una teglia con carta forno e forma delle strisce lunghe circa otto/dieci centimetri ben distanziate tra loro.
  3. Spolverizza la superficie dei biscotti con zucchero semolato e poi di zucchero a velo.
  4. Inforna a 200° per 10/15 minuti.
  5. Prima di sfornare i savoiardi, controlla che siano cotti e colorati, poi estrai dal forno e staccali dalla piastra con una paletta sottile, oppure aspetta che si raffreddino, in questo modo diventa più facile staccarli dalla carta forno.

Preparazione del tiramisù

Con il bimby:

  1. Inizia montando gli albumi. Posiziona la farfalla nel boccale ed inserisci gli albumi con un pizzico di sale.
  2. Imposta per 3 minuti a 37° a velocità Controlla dal foro quando gli albumi sono ben montati.
  3. Metti da parte ed inserisci, senza sciacquare il boccale, i tuorli con lo zucchero.
  4. Monta per 10 minuti a 37° a velocità 4.
  5. Ora versa delicatamente ed un po per volta i tuorli montati nella ciotola in cui avevi riposto gli albumi e mescola con una spatola.
  6. Aggiungi al composto lo yougurt e amalgama delicatamente tutti gli ingredienti.

Senza il bimby:

  1. Separa gli albumi dai tuorli e, con l’aiuto di una frusta elettrica, monta bene questi ultimi con lo zucchero, tenendo da parte gli albumi.
  2. Pulisci molto bene le fruste e passa a montare gli albumi. Dovrai montarli a neve ben ferma, otterrai questo risultato quando rovesciando la ciotola il composto non si muoverà.
  3. Aggiungi lo yougurt ai tuorli, amalgamando con una spatola dal basso verso l’alto per non far smontare il composto.
  4. A questo punto unisci anche gli albumi alla crema appena preparata sempre mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

Componiamo il tiramisù:

  1. Disponi i savoiardi nella pirofila uno a fianco all’altro e con un cucchiaio bagna ogni biscotto con acqua e zucchero (che avrai preparato anticipatamente). Ripeti l’operazione finchè i savoiardi siano tutti inzuppati.
  2. Distribuisci la crema sopra ai biscotti, coprendoli bene.
  3. Distribuisci i mirtilli sopra la crema.
  4. Fai un altro strato di savoiardi ripetendo le operazioni sopra descritte.
  5. Spolverizza con zucchero a velo e lascia rassodare in frigorifero per un paio d’ore (io preferisco sempre prepararlo il giorno prima).
  6. Il tuo tiramisù ai mirtilli senza glutine e senza latticini è pronto per essere gustato.

Note

I consigli di Cinzia: In frigo lo conservi per uno o due giorni. Se ti avanza qualche fettina di tiramisù puoi tranquillamente congelarlo in vaschette monoporzioni. Puoi anche decidere di congelare tutta la teglia del tiramisù e tirarlo fuori in previsione di visite inaspettate.

Per il tiramisù ai mirtilli ho utilizzato i seguenti prodotti e utensili:

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments