Qui sotto trovi

Logo senza glutine Logo senza lattosio Logo gruppo sanguigno 0 Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Ecco gli asparagi che insieme ai piselli ed alle fave ci indicano l’inizio della primavera. Sono buonissimi in tanti modi, anche i più semplici bolliti e conditi con un filo di olio extravergine delicato è sufficiente a completare un piatto da re, o mangiati con le uova, con gli involtini, con una quiche o con il risotto, ma oggi ti mostrerò la vellutata di asparagi, semplicemente fantastica.

E poi c’è chi dice che le vellutate si mangiano solo in inverno….noooo….vellutate tutto l’anno, l’ideale di sera come piatto unico per rimanere leggeri e dormire meravigliosamente, facendo comunque incetta di vitamine e di proprietà benefiche delle verdure. Ma perfette anche per un pranzo, fresche e leggere.

Gli asparagi poi fanno subito venire in mente la primavera, con i primi raggi di sole, fanno capolino nascosti e protetti dalle loro minuscole spine.

Io non sono per niente esperta di piante e quando ho visto per la prima volta gli asparagi a Cascina Gaia, dove ormai sono cliente fissa, ho esclamato “ma questi sono gli asparagi? io li ho sempre e solo visti in mazzi già puliti e ben in mostra dal verduriere!”, non si finisce mai di imparare.

Cucina Con Cinzia la tua vellutata di asparagi!

VELLUTATA DI ASPARAGI

VELLUTATA DI ASPARAGI

Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Tempo totale: 50 minuti
Porzioni: 4 persone
Chef: Cinzia


Stampa

Ingredienti

  • 800 gr asparagi
  • 1 litro brodo vegetale
  • 2 cucchiai olio extravergine d'oliva
  • 1 scalogno
  • qb sale fino

Istruzioni

  1. Per preparare la vellutata di asparagi inizia lavando gli asparagi sotto acqua corrente, in modo da eliminare ogni residuo di terra.
  2. Elimina la parte inferiore degli asparagi, più bianca e fibrosa. Separa i gambi degli asparagi dalle cime, tienile da parte.
  3. Taglia i gambi degli asparagi a piccole rondelle mentre fai sbollentare in poca acqua salata le cime degli asparagi, bastano cinque minuti. Scola e lasciale da parte per la decorazione finale della vellutata.

Con il bimby:

  1. Metti nel boccale lo scalogno pulito, trita per 5 secondi a velocità 7.
  2. Riunisci sul fondo con la spatola e aggiungi l'olio, soffriggi per 3 minunti a 100° velocità 1.
  3. Unisci gli asparagi puliti e tagliati a rondelle e il brodo vegetale, cuoci per 25 minuti a 100° velocità 1.
  4. A cottura ultimata, frulla per 30 secondi a velocità 7.

Senza bimby:

  1. Sbuccia lo scalogno, taglialo a fettine sottili e fallo appassire a fuoco moderato in una casseruola capiente insieme all’olio extravergine di oliva e un goccio d’acqua.
  2. Unisci gli asparagi a rondelle e fai soffriggere per 7/8 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
  3. Copri gli ingredienti con il brodo vegetale ben caldo e fai cuocere per circa 20/ minuti a fuoco dolce.
  4. Insaporisci con il sale.
  5. Una volta cotto, trasferisci il composto di asparagi in una ciotola e, utilizzando un frullatore ad immersione, riduci in crema, se dovesse risultare troppo densa diluisci con un po’ di brodo vegetale caldo.

Concludiamo la ricetta:

  1. Aggiungi le punte di asparagi sbollentate in precedenza disponendone qualcuna in superficie, ed ecco pronta la tua vellutata di asparagi.
  2. Portala in tavola direttamente nella pentola oppure impiattala in piccole ciotoline monoporzioni.

Note

Consiglio di Cinzia: Puoi conservare la vellutata di asparagi in frigorifero per due o tre giorni al massimo, in un contenitore con chiusura ermetica. Volendo puoi anche congelare la vellutata se hai usato ingredienti non congelati.

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments