Qui sotto trovi

Logo senza glutine Logo senza lattosio  Logo gruppo sanguigno A Logo gruppo sanguigno B Logo gruppo sanguigno AB

Quando hai bisogno di disintossicare il tuo intestino per me l’ideale sono le verdure, sotto forma di minestre, creme o vellutate. E oggi ho proprio voglia di una vellutata di cavolfiore con mandorle croccanti.

Non mi ricordo se ti ho già parlato della mia passione per le zuppe di verdura…per fortuna le adoro e le adorano i miei bambini e quindi quasi tutte le sere a casa mia si mangia verdura, di solito passata, così loro non si lamentano dei pezzetti che galleggiano qua e la.

Naturalmente la verdura cambia tutti i giorni ed oggi spetta a quella meno amata dai bambini, i cavolfiori, che insieme ai broccoli, direi a pari merito, sono veramente i più difficili da mandare giù per loro. Ma per fargliela piacere un po di più aggiungo, solo per loro, un po di panna di soia, che ingentilisce il sapore, e, insieme alle mandorle croccanti a guarnizione, il piatto riesce ad essere più buono. Ricordati che gli occhi mangiano prima di tutto il resto, quindi il piatto, per me, deve sempre essere anche bello da vedere.

Se non lo sai ti dico che i cavoli sono alimenti preziosi per i loro principi nutritivi. Contengono inoltre principi attivi anticancro, antibatterici, antinfiammatori, antiossidanti, antiscorbuto. Sono depurativi, rimineralizzanti e favoriscono la rigenerazione dei tessuti.

Noi più volte a settimana non ci facciamo mancare cavoletti di bruxel, cavolfiori o broccoli, tutti della stessa famiglia e tutti utili per la nostra salute.

Ricordati ancora, quando vai dal verduriere, che il cavolfiore deve sempre essere ben chiuso, compatto e senza macchie. Le foglie esterne devono essere croccanti e aderenti alla testa. Il cavolfiore è un ortaggio molto delicato, che si deteriora facilmente.

Cucina Con Cinzia la tua vellutata di cavolfiore!

VELLUTATA DI CAVOLFIORE CON MANDORLE CROCCANTI

Preparazione 15 minuti
Cottura 40 minuti
Porzioni 4 persone
Chef Cinzia

Ingredienti

  • 450 gr cavolfiori
  • 1 porro
  • 30 gr olio
  • 700 ml brodo vegetale
  • qb sale fino
  • qb mandorle tostate a granella tostate a granella

Istruzioni

  1. Inizia pulendo e tagliando a fette sottili lo scalogno.
  2. Lava quindi il cavolfiore eliminando i gambi e dividendoli in cimette.

Procedimento senza il bimby:

  1. In un tegame capiente fai scaldare l’olio con un cucchiaio d’acqua, aggiungi lo scalogno e fallo appassire a fuoco basso per circa 10 minuti.
  2. Metti nel tegame il cavolfiore e fai insaporire per qualche minuto mescolando, poi aggiungi il brodo vegetale caldo e continua la cottura per circa 30 minuti a fuoco dolce, aggiustando di sale.
  3. Trascorso il tempo indicato, passa le verdure con un frullatore ad immersione.
  4. Versa nei piatti e servi la vellutata bella calda, spargendo a piacere granella di mandorle.
  5. Per i bambini aggiungo un po di panna di soia direttamente nel piatto.

Procedimento con il bimby:

  1. Versa nel boccale lo scalogno con l’olio e cuoci per 2 minuti a 100° velocità 3.
  2. Aggiungi il cavolfiore pulito e diviso in cimette, il brodo vegetale e cuoci per 25 minuti a 100° velocità 1.
  3. Finito il tempo di cottura frulla per 20 secondi a velocità 8.
  4. Versa nei piatti da portata cospargendo con granella di mandorle.

Per i bambini aggiungo un po di panna di soia direttamente nel piatto.

Note

Consiglio di Cinzia: conserva in frigo la vellutata di cavolfiore per due o tre giorni, preferibilmente senza la granella di mandorle che rischierebbe di ammollarsi.

Cucina con Cinzia e condividi le tue foto utilizzando l’hashtag #cucinaconcinzia

Comments

comments